Your Inter Site
 
www.inter-calcio.it PALMARES

















Webmasters Nerazzurri

 

 

 



Archivio Coppe 2004 - 2005
 

L'INTER TRIONFA IN COPPA ITALIA TIM
Mercoledì, 15 Giugno 2005 22:48:29

MILANO - L'Inter batte 1-0 la Roma nella finale di ritorno della Coppa Italia Tim e conquista un trofeo che mancava nella bacheca da ventitre anni. Le due squadre si affrontano a viso aperto, ma sono i nerazzurri a fare la partita e ad avere le occasioni da gol migliori. Nella ripresa il copione non cambia, con i nerazzurri che cercano la rete che darebbe tranquillità. È una rete su punizione di Sinisa Mihajlovic (52') a rompere l'equilibrio della gara, da quel momento non c'è più partita e si attende solo il momento nel quale Ivan Ramiro Cordoba, oggi capitano, alza la Coppa Italia con il "Meazza" in tripudio.




ROMA-INTER 0-2 MICIDIALE DOPPIETTA DI ADRIANO
Domenica, 12 Giugno 2005 23:28:34 MILANO - L'Inter ha conquistato nella doppia finale contro la Roma la quarta Coppa Italia della storia nerazzurra. Le precedenti erano state vinte negli ani 1982, 1978 e 1939. Ecco l'albo d'oro della manifestazione.

ROMA - Spettacolare cornice di pubblico allo stadio "Olimpico", per la finale d'andata della Coppa Italia Tim, tra Roma e Internazionale. Avvio da brividi. Errore di Cambiasso che innesca il contropiede giallorosso. Toldo è costretto a compiere un autentico miracolo sulla conclusione ravvicinata di Cassano. Roma ancora pericolosa nei primi minuti con Cassano che su assist di Totti colpisce un palo. L'Inter si scuote e al 17' sfiora l'incrocio dei pali con un'insidiosissima punizione di Mihajlovic. Al 30' nerazzurri in vantaggio. Adriano prende palla a centrocampo, avanza di qualche passo e scaglia un missile imparabile che sinfila alla sinistra dell'estremo difensore romanista, Curci. Sei minuti più tardi arriva anche la rete del raddoppio interista. Calcio di punizione dalla destra battuto da Z Maria , Adriano resiste alla carica di Ferrari e di testa batte nuovamente Curci. Dopo un solo minuto di recupero si chiude la prima frazione di gioco con l'Inter in vantaggio per due reti a zero. La Roma parte molto forte nella ripresa, ma l'organizzazione tattica della formazione di Mancini è impeccabile e le sfuriate giallorosse sono controllate con una certa tranquillità. Col trascorrere dei minuti l'Inter diventa sempre più padrona del gioco. La Roma appare stanca e demotivata, ma nei minuti finali Toldo è chiamato a fare gli straordinari per neutralizzare le conclusioni di Cassano prima e di Montella poi. Un'Inter notevolmente organizzata e fortemente motivata si aggiudica per due reti a zero, la finale dandata della Coppa Italia Tim. Mercoledì sera alle ore 20.45 al "Meazza" fischio d'inizio del match di ritorno. (dal sito www.inter.it)

Champions League: l`Inter si sbarazza anche dell`Anderlecht 
3-0 per i nerazzurri, in gol Cruz e Martins, autore di una doppietta

Vittoria convincente dell`Inter che, nell`ultima gara del gruppo G, supera l`Anderlecht con un secco 3-0, conquistando matematicamente il primo posto nel girone. Dopo un primo tempo deciso dal guizzo di Cruz che, su perfetto colpo di tacco di Recoba, mette a segno la rete dell`1-0, la squadra di Mancini si scatena nella ripresa, trovando, tra il 59` e il 62`, la doppietta di Martins che chiude la pratica belga. Finisce 3-0, con l`Inter che conferma di attraversare un buon periodo di forma.

 

Champions League: Inter-Anderlecht 3-0

Mar 07 Dic, 10:45 PM

LInter contro lAnderlecht si affida alle seconde linee. Occasione importante per Recoba, in avanti al fianco di Martins e Cruz. Parte fortissimo la squadra di Mancini che al 4 sfiora il gol con Martins, bravo a scartare il portiere Steenberghe ma impreciso nella conclusione finale. La squadra belga resta sulle sue, occupandosi principalmente della fase difensiva. I belgi sono pericolosi su palle inattive: al 7 Dindane non trova il bersaglio su buon colpo di testa. LInter è padrona del centrocampo e prova continuamente a lanciare in profondità Martins, vera spina nel fianco per gli ospiti. LAnderlecht si difende bene e di occasioni gol non se ne vedono. Recoba prova a farsi vedere ed, alla fine, è proprio da una sua intuizione che arriva il vantaggio nerazzurro: colpo di tacco delluruguaiano a smarcare Cruz che, di destro, al 32`, infila il portiere ospite. Il vantaggio galvanizza lInter che prova a chiudere la pratica, anche se di palle gol non se ne contano più.

Nella ripresa la squadra di Broos inizia con più aggressività. Mancini manda in campo Emre che fa appena in tempo a gustarsi dal campo la doppietta, nel giro di 3 (dal 59` al 62`) di Martins che prima segna di destro partendo sul filo del fuorigioco e poi si concede il bis questa volta di sinistro. LAnderlecht accusa il colpo e sbanda paurosamente. Per fortuna dei belgi, lundici di Mancini non infierisce sugli avversari. Finisce 3-0 con lInter che mette al sicuro il primo posto nel girone G di Champions League.  (da Datasport)

Coppa Italia, l'Inter rivede la vittoria: 3-1 al Bologna. Mancini: "Ora avanti così"
Per un momento solo i tifosi nerazzurri l'hanno rivisto: lo spettro dell'ennesimo pareggio, se non quello assai più oscuro di una sconfitta che avrebbe gettato l'ambiente nella depressione, sebbene si trattasse "solo" di una partita di Coppa Italia (andata degli ottavi di finale). Per fortuna dell'Inter e di Mancini il Bologna ha ceduto, non sapendo fare tesoro del goal iniziale di Bellucci che aveva portato i rossoblu sull'1-0.Vieri-Cruz in attacco hanno impiegato qualche minuto di troppo per ambientarsi, ma poi hanno colpito: Bobo con la rete del pareggio (incornata su bell'angolo di Mihajlovic) e l'argentino con il definitivo 3-1 liberazione quasi allo scadere. Buona prova anche di Recoba che appena entrato ha avuto il merito di portare in vantaggio i suoi. Ultima nota per Coco, di nuovo in campo dal primo minuto dopo tempo immemorabile. Il difensore ha anche indossato la fascia di capitano.

MANCINI: "QUESTO E' SOLO IL PRIMO PASSO"

Sorride finalmente il tecnico Mancini: un altro pareggio sarebbe stato disastroso, psicologicamente soprattutto: "Era una partita importante - conferma lui stesso -, per noi era fondamentale giocare una buona gara e alla fine abbiamo meritato la vittoria. Dobbiamo proseguire a giocare come sappiamo ed a lavorare con impegno, i risultati arriveranno. Bisogna sempre credere nel lavoro che si fa, anche quando le cose non vanno al meglio". Un commento sulla prestazione di Coco: "Sono contento per Francesco, sta ritrovando il ritmo gara. Rientrava dopo un anno, importante che abbia fatto bene e non abbia avuto problemi. Vieri? Ha segnato una rete molto bella".

COCO: "TANTE SENSAZIONI POSITIVE"

Mancava da un anno, si ritrovato in Coppa Italia con la fascia da capitano al braccio e in concomitanza con una vittoria dell'Inter, il che non poco visti i tempi che corrono. Francesco Coso esulta due volte: "Abbiamo giocato un'ottima partita. Ci abbiamo messo la testa e, nonostante fossimo passati in svantaggio, c' stata una buona reazione ed abbiamo dilagato". Quanto al suo rientro, il difensore assicura: "Sono contento, ho giocato novanta minuti e ho avuto tante sensazioni positive. Anche se ora sono un po' stanco".

MORATTI: "QUESTA SQUADRA MERITA FIDUCIA"

Parola anche al padrone. Massimo Moratti non granchè abituato a parlare da vincitore. Per una sera può farlo e quello che ne esce il solito ottimismo: "La squadra ha giocato una buona partita, ho visto l'Inter giocare bene, sicuramente ci stiamo muovendo nella giusta direzione". Infine un commento su uno dei suoi pupilli, Christian Vieri: "L'ho visto molto bene. Ha giocato una partita di grande impegno. Questa squadra merita fiducia in toto, deve continuare a lavorare con impegno".

INTER GIÀ AGLI OTTAVI DI CHAMPIONS LEGUE
Martedì, 02 Novembre 2004 22:50:25

MILANO - L'Inter pareggia 0-0 contro il Valencia , allo stadio "Giuseppe Meazza" di Milano, nel Matchday 4 del gruppo G di Champions League. I nerazzurri, in virtù di questo risultato, si qualificano matematicamente, e con due giornate di anticipo, agli ottavi di finale di Champions League. L'Inter ha affrontato un Valencia che si è preoccupato solo di chiudere gli spazi, rinunciando quasi totalmente a creare pericoli alla porta di Fontana, se non con qualche contropiede. I nerazzurri hanno avuto buone occasioni da gol, ma è sempre stato molto bravo il portiere spagnolo Canizares e Obafemi Martins nel seconddo tempo è stato fermato solo dalla travresa. Unica nota negativa della sera l'espulsione di Adriano al 91': il brasiliano reagisce ad una provocazione di Caneira, che gli aveva dato una manata gratuita in faccia. L'arbitro, però, vede solo la reazione dell'attaccante dell'Inter e lo manda anticipatamente negli spogliatoi. Il prossimo impegno dei nerazzurri sarà domenica in campionato contro la Fiorentina (stadio "Artemio Franchi" - ore 15).

VALENCIA-INTER 1-5: SPETTACOLO AL MESTALLA
Mercoledì, 20 Ottobre 2004 22:38:16

VALENCIA - Primo tempo spigoloso, a tratti ruvido, con numerosi falli da entrambe le parti e due ammoniti nei primissimi minuti dell'incontro, Angulo e Veron. Nerazzurri più volte vicini al gol con Adriano, Emre e Vieri. Veemente, l'avvio di ripresa dei nerazzurri che passano per ben due volte in quattro minuti. Con un preciso colpo di testa di Stankovic al 47' e con un preciso sinistro a fil di palo di Christian Vieri. Il Valencia accorcia le distanze al 73' con Aimar, ma i nerazzurri chiudono definitivamente l'incontro grazie alle reti di van der Meyde al 76', di Adriano al 81' e di Cruz al 91'.

VALENCIA-INTER 1-5

Marcatori: 47' Stankovic, 49' Vieri, 73' Aimar, 76' van der Meyde, 81' Adriano, 91' Cruz.

VALENCIA: 1 Canizares, 6 Albelda, 8 Baraja, 10 Angulo, 11 Di Vaio, 12 Caneira (dal 65' Corradi), 15 Carboni, 17 Navarro, 19 Rufete (dal 82' Fiore), 21 Aimar, 23 Curro Torres
Panchina:: 13 Palop, 2 Pellegrino, 7 Fiore, 9 Corradi, Sissoko, 18, Xisco, 24 Moretti
Allenatore: Claudio Ranieri

INTER: 12 Fontana, 2 Cordoba, 3 Burdisso (dal 46' J. Zanetti ), 10 Adriano (dal 83' Cruz), 14 Veron, 16 Favalli, 19 Cambiasso, 23 Materazzi, 25 Stankovic, 5 Emre, 32 Vieri (dal 75' van der Meyde)
Panchina: 1 Toldo, 4 J. Zanetti , 6 C.Zanetti, 7 van der Meyde, 8 Davids, 9 Cruz, 26 Pasquale
Allenatore: Roberto Mancini

Arbitro: Urs Meier

Ammoniti: 5' Angulo, 6' Veron,

BURDISSO: "CHAMPIONS COME IL MONDIALE"
Giovedì, 30 Settembre 2004 13:51:51

APPIANO GENTILE - Tanti complimenti per la prestazione di ieri sera al "Vanden Stock Stadium" di Bruxelles, sottolieneata, anche e soprattutto, da Massimo Moratti nel dopo gara. Nicolas Burdisso esprime la sua soddisfazione ai microfoni di Inter Channel : "Sono felice e orgoglioso della stima che tutti mi hanno dimostrato, però sono molto più contento per la prestazione della squadra. Abbiamo giocato veramente bene, imponendo il nostro gioco in trasferta: questo è molto importante. È chiaro che fanno molto piacere i complimenti della società, soprattutto perch sono arrivati dopo una prestazione di squadra veramente importantante".
"A Bruxelles con Ivan Cordoba mi sono trovato molto bene - continua il difensore della nazionale argentina -, ma ho avuto le stesse sensazioni anche quando ho giocato in coppia con Marco Materazzi". Per Burdisso, contro l' Anderlecht , è stato l'esordio in Champions League: "Si respira un clima diverso e particolare, ogni partita si prepara come fosse la gara di un Mondiale. È bellissimo giocare questa manifestrazione. Le protagoniste in Copa Libertadores sono quasi sempre le stesse, mentre il livello del calcio europeo è più equilibrato e, dovendo fare un confronto, è diversa l'ambientazione delle sfide". Conclude: "A Bruxelles c'erano moltissimi tifosi dell'Inter. È stato bello ed emozionante vederne così tanti, pur in occasione di una gara lontano da Milano, e ci hanno sostenuto durante tutti i novanta minuti. Ora dobbiamo andare avanti su questa strada. I complimenti fanno sempre piacere, ma il nostro lavoro è accettarli senza staccare i piedi da terra. Dobbiamo infatti lavorare ogni giorno per cercare di giocare sempre meglio".

MARTINS: 51 PRESENZE E UN GOL "STORICO"
Giovedì, 30 Settembre 2004 10:31:31

MILANO - Obafemi Martins ha festeggiato con un prezioso gol la sua 51esima presenza ufficiale con la maglia dell'Inter. L'attaccante nigeriano ha giocato 32 gare in campionato, 14 nelle coppe europee e 5 in Coppa Italia - Tim Cup. In queste tre competizioni ha realizato 17 reti (10 in campionato, 6 nelle coppe e 1 in Tim Cup).
Da segnalare, infine, che Martins ha realizzato un gol importante anche per quanto riguarda la storia dell'Inter in Champions League. La sua rete è infatti la 130esima dell'Inter in questa competizione.

BURDISSO: "VITTORIA CHE NASCE DAL GIOCO"
Giovedì, 30 Settembre 2004 00:33:52

BRUXELLES - Era il suo esordio in Champions League, ha ricevuto i complimenti per la sua prestazione da Massimo Moratti. Nicolas Burdisso, ai microfoni di Inter Channel , esprime il suo pensiero nel dopo partita: "Ringrazio il dottor Moratti per i complimenti, fanno sempre molto piacere. Al di là della mia positiva prestazione, è importante che la squadra abbia vinto grazie al gioco espresso. In coppia con Cordoba mi sono trovato a molto bene".

 

MORATTI: "PERSONALITÀ DA GRANDE SQUADRA"
Giovedì, 30 Settembre 2004 00:24:35

MILANO - Un'altra vittoria importante in Champions League. Un'altra brillante notte in Europa dopo la gara contro il Werder Brema al "Meazza". Massimo Moratti, al termine di Anderlecht -Inter, sottolinea la prova della squadra in un'intervista concessa a Inter Channel :
"Stasera abbiamo ottenuto una vittoria di prestigio - spiega -. La squadra era messa bene in campo, c'è stata davvero una buona prestazione. Oggi è difficile trovare difetti, abbiamo giocato con attenzione. Dobbiamo sempre scendere in campo con questa personalità da grande squadra. Contava vincere e abbiamo vinto".
Moratti aggiunge: "Sottolineo la prestazione di tutta la squadra e faccio i complimenti a Cambiasso, Martins e Burdisso. Per concludere un giudizio su Kompany, giovane difensore dell' Anderlecht : "'È un buon giocatore, ma contro un Adriano come quello di questa sera era davvero difficile mettersi in mostra".

MATERAZZI: "CHIEDETE AL WERDER..."
Mercoledì, 15 Settembre 2004 07:28:01
MILANO - Una grande serata di calcio ieri sera allo stadio "Giuseppe Meazza" in occasione di Inter- Werder Brema . L'Inter ha dimostrato di essere in continua crescita, Marco Materazzi sottolinea l'ottima prova della squadra ai microfoni di Inter Channel : "Ieri abbiamo dimostrato che, quando siamo uniti e compatti, possiamo giocare alla grande contro chiunque. Vogliamo continuare a goderci la Champions League, affrontiamo gara dopo gara coon la stessa determinazione".
A Materazzi è stata rivolta una domanda sulla coppia Adriano-Vieri, lui risponde: "Questa domanda dovreste rivolgerla ai difensori del Werder, viste le difficoltà che hanno incontrato...".

inter.it